/ Roberto Esposito

The immunization paradigm
Roberto Esposito

Immunity

1. How and in what sense can immunization fill that semantic void, that interval of meaning that opens in Foucault’s text between the constitutive poles of the concept of biopolitics, namely, biology and politics? Let’s begin by observing that the category of “immunity,” even in its current meaning, inscribes itself precisely in their intersection, that is, on the tangential line that links the sphere of life with that of right. +

english | | | Comments closed

Immunitarian Democracy
Roberto Esposito

1.

Does “community” refer to democracy? If not, could it or is it too deeply embedded in the conceptual lexicon of the Romantic, authoritarian and racist Right? This is the question, one already asked by American neo-communitarianism, that is emerging again in Europe at the precise moment when, some, especially in France and in Italy, are risking thinking community anew. +

english | | Comments closed

Biopolitica, immunità, comunità
Roberto Esposito

1. Biopolitica

Nel giro di qualche anno - da quando Michel Foucault ne ha riproposto il concetto - la categoria di ‘biopolitica’ ha conquistato un ruolo di primo piano nel dibattito teorico internazionale. E tuttavia a tale rilievo non sembra corrispondere una adeguata chiarezza categoriale. Lungi dall’aver acquisito un assetto definitivo, il concetto di biopolitica appare segnato da un’inquietudine che ne impedisce una stabile connotazione, un assestamento definitivo. +

italiano | | , | Comments closed

Interpretando el siglo XX. ¿Totalitarismo o biopolítica?
Roberto Esposito

La vida humana entrelaza lo público con lo privado, lo natural con lo artificial, lo teológico con lo político, en un vínculo que ninguna decisión de la mayoría puede deshacer. La insurrección de la vida en los dispositivos del poder señala el eclipse de la democracia, al menos de la que habíamos imaginado hasta ahora. +

castellano | | Comments closed

II dono della vita tra «communitas» e «immunitas»
Roberto Esposito

1. Vorrei partire dalle due categorie alle quali da tempo sto lavorando, vale a dire quelle di «comunita» e di «immunita». Si tratta di due categorie, di due concetti, di due termini legati da un rapporto fatto insieme di contrasto e di indissolubilità, di indissolubilità contrastiva, fuori dal quale ciascuno di essi finisce per perdere la sua significazione piú pregnante. Partiamo da quello di comunità. Ciò che è risultato dalle mie ricerche è un vero e proprio ribaltamento della sua definizione corrente nel dibattito filosofico novecentesco. Mentre, infatti, tutte le filosofie comunitarie e neocomunitarie, di matrice tedesca o anglosassone, legano l’idea di comunità a quella di appartenenza, di identità e di proprietà - la comunità come ciò che identifica qualcuno con il proprio gruppo etnico, con la propria terra, con la propria lingua - il concetto originario di comunità ha un significato radicalmente differente. +

italiano | | Comments closed